Accessible route between the pools

Regione: Mar Morto, Durata del percorso: 1 - 4 ore, Punto di partenza: Valle del Mar Morto - Ein Einot, Punto di arrivo: Valle del Mar Morto - Ein Einot, Tipo di percorso: A piedi
Marchi: Ente per i Parchi e la Natura di Israele
Produttore:: Mar Morto
URL

Sorgenti, sito antico, flora e fauna uniche nel loro genere. L'Autorità Israeliana di Protezione dei Parchi Naturali Nazionali ha recentemente costruito due grandi piscine, per ovviare al problema creato dalla diminuzione del livello del Mar Morto e il prosciugamento degli habitat della riserva. Il percorso accessibile permette alle persone disabili di entrare nelle piscine della zona aperta della riserva.

Principali punti di interesse:

Flora e fauna delle oasi del deserto

Un'antica azienda agricola

Un tour guidato della Riserva nascosta (verificare gli orari di partenza del tour)

Piscina con acqua di sorgente

 

Punto di osservazione

Balcone panoramico accanto all'entrata della riserva

 

Attività dell'Autorità Israeliana di Protezione dei Parchi Naturali Nazionali per migliorare i servizi ai visitatori e preservare il sito

L'Autorità ha costruito un'area parcheggio nel sito, oltre a servizi igienici, spogliatoi e un campeggio. Ha inoltre installato cartelli illustrativi. L'Autorità ha creato un percorso accessibile per il sito archeologico e la Piscina Tamar e ha scavato piscine nella riserva chiusa al pubblico, al fine di ovviare al problema della diminuzione del livello d'acqua del Mar Morto. L'Autorità offre regolarmente tour guidati della riserva.

 

Come arrivare:

Dallo svincolo di Almog, dirigersi a sud lungo la Strada del Mar Morto (Route 90). 3 km dopo Qumran svoltare a sinistra (est) per la riserva.

 

Informazioni aggiuntive

Sorgenti prorompenti scorrono tra la Scogliera di HaAtakim e le spiagge del Mar Morto, con acque ricche di vita che si gettano in ruscelletti cristallini verso le acque salate del Mar Morto. Lungo tale percorso, le acque creano un ecosistema ricco ed esclusivo, che contribuisce alla formazione di diversi tipi di habitat naturali. Si tratta della Riserva Naturale di Einot Tsukim (Ein Feshkha)

Per quanto riguarda la flora, il tamarisco domina l'area (nelle varietà tamarix nilotica e tamarix tetragyna), grazie alla sua resistenza ai sali. Vicino all'acqua si possono trovare piante alluvionali, come la cannuccia di palude e la tifa di Santo Domingo. Ampiamente diffusi anche il giunco spinoso e il giunco arabico - arbusti dotati di steli sottili e affilati.

La fauna selvatica qui è davvero unica. Quattro specie di pesci nuotano nei ruscelletti e nelle piscine: l'afanio iridescente, l'afanio del Mar Morto, la tilapia blu e la tilapia con il ventre rosso. L'afanio del Mar Morto è una specie locale che esiste solo nelle sorgenti d'acqua del Mar Rosso.

Un altro animale unico nel suo genere è la formica tessitrice. Questa formica si ciba delle secrezioni dolci ("ambrosia") degli afidi che proliferano sugli alberi. Anche se le formiche "mungono" gli afidi, tessono dei nidi per proteggerli dai predatori. È possibile notare le "lattiere" che colano dagli alberi di tamarisco. Sono lunghe circa 20 cm.

Ci sono molti uccelli nella Riserva Naturale di Einot Tsukim, inclusi gli uccelli acquatici e palustri intorno alle sorgenti d'acqua. Un uccello interessante che nidifica nella riserva è il passero del Mar Morto. Costruisce il suo ampio nido negli alberi di tamarisco. Nella riserva vivono anche diversi mammiferi, come gli sciacalli e gli istrici.

La Riserva Naturale di Einot Tsukim include inoltre la Riserva nascosta. Questa parte della riserva può essere visitata esclusivamente dietro la guida di un membro dello staff. Nei mesi invernali, ogni fine settimana e durante le feste ebraiche, sono disponibili tour guidati a orari prestabiliti.

 

Percorso accessibile

1. Resti archeologici di un'azienda agricola

Il percorso accessibile inizia alla cassa e continua in direzione sud. Dopo circa 100 metri, si raggiunge un punto di osservazione con vista su un complesso archeologico. I ricercatori hanno stabilito che si tratta di un'azienda agricola del periodo del Secondo Tempio, dalla dinastia degli Asmonei (130 a.C.) all'epoca della guerra giudaica (68 d.C.). L'azienda agricola dovrebbe essere appartenuta ai membri della setta degli Esseni, autori dei Manoscritti del Mar Morto. Nel 1954, durante gli scavi nel sito, è stato scoperto un edificio a due piani, composto da un cortile circondato da camere. Nella zona rurale sono stati scoperti anche un sistema di canali per il trasporto dell'acqua, una bacino di raccolta delle acquee e un bacino di decantazione. Basandosi sugli scavi recenti, l'archeologo Yizhar Hirschfeld ha concluso che l'azienda era specializzata in "essenza di cachi" per l'unzione e l'incenso. Pare inoltre che l'azienda coltivasse datteri per produrre lo speciale "miele di datteri" per cui Gerico divenne famosa.

2. Piscina Tamar

Il percorso accessibile raggiunge la Piscina Tamar, una piscina circolare e profonda per nuotare o camminare. Un ascensore per sedie a rotelle elettronico è disponibile per aiutare gli ospiti con mobilità ridotta a entrare in acqua. La piscina Tamar è aperta al pubblico ogni giorno da luglio ad agosto. Da metà marzo a fine novembre, la piscina è aperta solo nei fine settimana e durante i giorni festivi. Nei giorni in cui la piscina è aperta, è sempre presente un servizio con bagnino.

Il percorso accessibile arriva fino alla piscina Naeh e al lago Soof, molto vicino alla piscina Tamar.

3. Piscina Tsaftsafa

Il resto del percorso non è accessibile agli ospiti su sedia a rotelle.

Si consiglia di continuare a est, verso la piscina Tsaftsafa. Qui sgorga un ruscelletto accanto ai pioppi dell'Eufrate, rinomati per la numerose forme delle loro foglie. Un'area picnic con tavoli appositi sorge sotto l'ombra degli alberi e tra un ruscelletto e l'altro, tutti ricchi di afani iridescenti (i maschi sono blu e maculati) e di afani del Mar Morto (i maschi presentano due righe scure sulla pinna caudale). Questi pesci non superano la lunghezza di 7 cm. Due specie di pesci più grandi sono la tilapia blu e la tilapia con il ventre rosso.

Lungo il cammino verso le piscine, è possibile vedere un cartello giallo che segna il livello del Mar Morto, così com'era nel 1985. La vista in lontananza del mare, è l'attuale testimonianza della triste situazione in cui versa in lago, che si sta ritirando davanti agli occhi di tutti.

 

La Riserva nascosta

La Riserva nascosta può essere visitata esclusivamente dietro la guida dello staff dell'Autorità Israeliana di Protezione dei Parchi Naturali Nazionali. I tour partono regolarmente nei fine settimana e in altri giorni è possibile prenotare in anticipo un tour con lo staff della riserva.

Il tour della Riserva nascosta è un'esperienza entusiasmante. I visitatori potranno ammirare ruscelletti attivi, piscine naturali e canyon minati in un paesaggio argilloso, una flora acquatica e animali selvatici unici, quali la formica tessitrice e alcune rare specie di pesci.

 

Specifiche di prodotto
Punto di partenza Valle del Mar Morto - Ein Einot
Punto di arrivo Valle del Mar Morto - Ein Einot
Regione Mar Morto
Città Mar Morto
Tipo di percorso A piedi
Tipo di viaggio Breve percorso a piedi nella riserva naturale
Adatto ai bambini
Durata del percorso Poche centinaia di metri
Durata del percorso 1 - 4 ore
Telefono +972-2-9942355
Fax +972-2-9947815
Email st.einot-tzokim@npa.org.il
URL http://www.parks.org.il/ParksAndReserves/enotTsukimN/Pages/shvilnagisheinotzukim.aspx
Accessibilità
Descrizione del percorso Circolare
Stagione migliore All year long
Adatto ai picnic
Acqua potabile Disponibile
Parcheggio
Acqua di balneazione
Attrezzatura speciale Costume da bagno, un cambio di indumenti
Precauzioni Osservare le indicazioni del bagnino, quando si è nella piscina, non allontanarsi dal percorso segnalato

Sorgenti, sito antico, flora e fauna uniche nel loro genere. L'Autorità Israeliana di Protezione dei Parchi Naturali Nazionali ha recentemente costruito due grandi piscine, per ovviare al problema creato dalla diminuzione del livello del Mar Morto e il prosciugamento degli habitat della riserva. Il percorso accessibile permette alle persone disabili di entrare nelle piscine della zona aperta della riserva.

Principali punti di interesse:

Flora e fauna delle oasi del deserto

Un'antica azienda agricola

Un tour guidato della Riserva nascosta (verificare gli orari di partenza del tour)

Piscina con acqua di sorgente

 

Punto di osservazione

Balcone panoramico accanto all'entrata della riserva

 

Attività dell'Autorità Israeliana di Protezione dei Parchi Naturali Nazionali per migliorare i servizi ai visitatori e preservare il sito

L'Autorità ha costruito un'area parcheggio nel sito, oltre a servizi igienici, spogliatoi e un campeggio. Ha inoltre installato cartelli illustrativi. L'Autorità ha creato un percorso accessibile per il sito archeologico e la Piscina Tamar e ha scavato piscine nella riserva chiusa al pubblico, al fine di ovviare al problema della diminuzione del livello d'acqua del Mar Morto. L'Autorità offre regolarmente tour guidati della riserva.

 

Come arrivare:

Dallo svincolo di Almog, dirigersi a sud lungo la Strada del Mar Morto (Route 90). 3 km dopo Qumran svoltare a sinistra (est) per la riserva.

 

Informazioni aggiuntive

Sorgenti prorompenti scorrono tra la Scogliera di HaAtakim e le spiagge del Mar Morto, con acque ricche di vita che si gettano in ruscelletti cristallini verso le acque salate del Mar Morto. Lungo tale percorso, le acque creano un ecosistema ricco ed esclusivo, che contribuisce alla formazione di diversi tipi di habitat naturali. Si tratta della Riserva Naturale di Einot Tsukim (Ein Feshkha)

Per quanto riguarda la flora, il tamarisco domina l'area (nelle varietà tamarix nilotica e tamarix tetragyna), grazie alla sua resistenza ai sali. Vicino all'acqua si possono trovare piante alluvionali, come la cannuccia di palude e la tifa di Santo Domingo. Ampiamente diffusi anche il giunco spinoso e il giunco arabico - arbusti dotati di steli sottili e affilati.

La fauna selvatica qui è davvero unica. Quattro specie di pesci nuotano nei ruscelletti e nelle piscine: l'afanio iridescente, l'afanio del Mar Morto, la tilapia blu e la tilapia con il ventre rosso. L'afanio del Mar Morto è una specie locale che esiste solo nelle sorgenti d'acqua del Mar Rosso.

Un altro animale unico nel suo genere è la formica tessitrice. Questa formica si ciba delle secrezioni dolci ("ambrosia") degli afidi che proliferano sugli alberi. Anche se le formiche "mungono" gli afidi, tessono dei nidi per proteggerli dai predatori. È possibile notare le "lattiere" che colano dagli alberi di tamarisco. Sono lunghe circa 20 cm.

Ci sono molti uccelli nella Riserva Naturale di Einot Tsukim, inclusi gli uccelli acquatici e palustri intorno alle sorgenti d'acqua. Un uccello interessante che nidifica nella riserva è il passero del Mar Morto. Costruisce il suo ampio nido negli alberi di tamarisco. Nella riserva vivono anche diversi mammiferi, come gli sciacalli e gli istrici.

La Riserva Naturale di Einot Tsukim include inoltre la Riserva nascosta. Questa parte della riserva può essere visitata esclusivamente dietro la guida di un membro dello staff. Nei mesi invernali, ogni fine settimana e durante le feste ebraiche, sono disponibili tour guidati a orari prestabiliti.

 

Percorso accessibile

1. Resti archeologici di un'azienda agricola

Il percorso accessibile inizia alla cassa e continua in direzione sud. Dopo circa 100 metri, si raggiunge un punto di osservazione con vista su un complesso archeologico. I ricercatori hanno stabilito che si tratta di un'azienda agricola del periodo del Secondo Tempio, dalla dinastia degli Asmonei (130 a.C.) all'epoca della guerra giudaica (68 d.C.). L'azienda agricola dovrebbe essere appartenuta ai membri della setta degli Esseni, autori dei Manoscritti del Mar Morto. Nel 1954, durante gli scavi nel sito, è stato scoperto un edificio a due piani, composto da un cortile circondato da camere. Nella zona rurale sono stati scoperti anche un sistema di canali per il trasporto dell'acqua, una bacino di raccolta delle acquee e un bacino di decantazione. Basandosi sugli scavi recenti, l'archeologo Yizhar Hirschfeld ha concluso che l'azienda era specializzata in "essenza di cachi" per l'unzione e l'incenso. Pare inoltre che l'azienda coltivasse datteri per produrre lo speciale "miele di datteri" per cui Gerico divenne famosa.

2. Piscina Tamar

Il percorso accessibile raggiunge la Piscina Tamar, una piscina circolare e profonda per nuotare o camminare. Un ascensore per sedie a rotelle elettronico è disponibile per aiutare gli ospiti con mobilità ridotta a entrare in acqua. La piscina Tamar è aperta al pubblico ogni giorno da luglio ad agosto. Da metà marzo a fine novembre, la piscina è aperta solo nei fine settimana e durante i giorni festivi. Nei giorni in cui la piscina è aperta, è sempre presente un servizio con bagnino.

Il percorso accessibile arriva fino alla piscina Naeh e al lago Soof, molto vicino alla piscina Tamar.

3. Piscina Tsaftsafa

Il resto del percorso non è accessibile agli ospiti su sedia a rotelle.

Si consiglia di continuare a est, verso la piscina Tsaftsafa. Qui sgorga un ruscelletto accanto ai pioppi dell'Eufrate, rinomati per la numerose forme delle loro foglie. Un'area picnic con tavoli appositi sorge sotto l'ombra degli alberi e tra un ruscelletto e l'altro, tutti ricchi di afani iridescenti (i maschi sono blu e maculati) e di afani del Mar Morto (i maschi presentano due righe scure sulla pinna caudale). Questi pesci non superano la lunghezza di 7 cm. Due specie di pesci più grandi sono la tilapia blu e la tilapia con il ventre rosso.

Lungo il cammino verso le piscine, è possibile vedere un cartello giallo che segna il livello del Mar Morto, così com'era nel 1985. La vista in lontananza del mare, è l'attuale testimonianza della triste situazione in cui versa in lago, che si sta ritirando davanti agli occhi di tutti.

 

La Riserva nascosta

La Riserva nascosta può essere visitata esclusivamente dietro la guida dello staff dell'Autorità Israeliana di Protezione dei Parchi Naturali Nazionali. I tour partono regolarmente nei fine settimana e in altri giorni è possibile prenotare in anticipo un tour con lo staff della riserva.

Il tour della Riserva nascosta è un'esperienza entusiasmante. I visitatori potranno ammirare ruscelletti attivi, piscine naturali e canyon minati in un paesaggio argilloso, una flora acquatica e animali selvatici unici, quali la formica tessitrice e alcune rare specie di pesci.

 

Specifiche di prodotto
Punto di partenza Valle del Mar Morto - Ein Einot
Punto di arrivo Valle del Mar Morto - Ein Einot
Regione Mar Morto
Città Mar Morto
Tipo di percorso A piedi
Tipo di viaggio Breve percorso a piedi nella riserva naturale
Adatto ai bambini
Durata del percorso Poche centinaia di metri
Durata del percorso 1 - 4 ore
Telefono +972-2-9942355
Fax +972-2-9947815
Email st.einot-tzokim@npa.org.il
URL http://www.parks.org.il/ParksAndReserves/enotTsukimN/Pages/shvilnagisheinotzukim.aspx
Accessibilità
Descrizione del percorso Circolare
Stagione migliore All year long
Adatto ai picnic
Acqua potabile Disponibile
Parcheggio
Acqua di balneazione
Attrezzatura speciale Costume da bagno, un cambio di indumenti
Precauzioni Osservare le indicazioni del bagnino, quando si è nella piscina, non allontanarsi dal percorso segnalato